Strada Quarta 23 - 43123 Parma
0521483393

COME LAVORIAMO

Come lavoriamo

<Per arrivare all’infinito, e credo vi si possa arrivare,
abbiamo bisogno di un porto, di uno soltanto, sicuro,
e da lì partire verso l’indefinito>
Fernando Pessoa

La bula è una realtà aperta che incontra ogni giorno persone diverse, con richieste e bisogni particolari… così siamo anche noi, per natura e vocazione: un punto di arrivo, ma anche di partenza.
Ci piace immaginarci come un porto: un luogo di riposo e di ricarica delle energie, una casa in cui imparare e da cui ripartire, ma anche un approdo in cui poter restare se ci mancano le forze.
Il nostro primo impegno è dunque l’accoglienza, la fertile mescolanza di non violenza e solidarietà, che alimenta da sempre le radici più solide de la bula e orienta il nostro lavoro verso l’ascolto, la relazione e la presa in carico della persona.


È dall’analisi condivisa dei bisogni che nasceranno poi le risposte
, o trovate all’interno del servizio oppure “inventate” ex novo, come abbiamo già fatto, attraverso la progettazione e la creatività, cifra distintiva del nostro gruppo.
Al di là della singola azione o attività, infatti, il filo conduttore di ogni nostro intervento è la cura dell’altro nella dimensione di un tempo lungo, che offra sicurezza e sostegno a tutto il nucleo familiare e che abbia la capacità di cambiare forma in funzione del cambiamento dei differenti bisogni.
Indispensabile per la valorizzazione di tutto questo “lavoro” è la piccola dimensione, sia degli spazi che dei gruppi, in un modello che favorisca relazioni significative e profonde sempre in collegamento con il territorio.


Questo, anche attraverso il libero accesso ai nostri spazi di comunità e grazie alla contaminazione da parte nostra di contesti non protetti della città.