Strada Quarta 23 - 43123 Parma
0521483393

CHI SIAMO

I nostri valori

<Abbiamo una storia ricca di vita, esperienze e significati: ci piace l’uomo e amiamo condividere le sue fatiche, le sue emozioni e le sue conquiste, in un clima di sostegno reciproco.> 
Laura Stanghellini, Presidente de la bula

Ogni giorno, nel nostro impegno quotidiano, siamo animati da valori che intessono l’intera storia de la bula e che, in quanto tali, sono e restano un patrimonio attuale e ineludibile. I nostri ideali, infatti, si fondano sulla:
– centralità della dignità di ogni persona, senza discriminazioni di condizioni di salute, etnia, sesso, età;
– non violenza e solidarietà;
– valorizzazione delle differenze e delle capacità;
– ricerca e cura della bellezza in ogni sua forma, anche dove i più non riescono a riconoscerla e vederla;
– accoglienza della debolezza, del conflitto e della crisi, vissute come occasioni di nuove possibilità creative e condivise.

Le nostre finalità

<Perchè sei un essere speciale,
ed io avrò cura di te.>
La cura, Franco Battiato

La bula, coerentemente con la sua storia e i suoi valori, in linea con la “Convenzione Onu sui Diritti delle persone con disabilità”, in collaborazione con Enti Pubblici e famiglie nonché nel pieno rispetto e ascolto delle aspettative e delle condizioni di salute e benessere della persona con disabilità, vuole contribuire a rendere esigibili i seguenti diritti:
– diritto alla vita autonoma ed inclusione nella comunità;
– diritto alla mobilità personale;
– diritto al lavoro e all’occupazione;
– diritto all’abilitazione e riabilitazione;
– diritto all’adeguato livello di vita e protezione sociale;
– diritto alla partecipazione alla vita culturale, alla ricreazione, al tempo libero e allo sport.

Le nostre finalità si riconducono infine a un presupposto fondamentale: la condizione di disabilità non deve essere oggetto di discriminazione, ma anzi deve farsi portatrice di una più ampia consapevolezza del rispetto delle differenze, della necessità di pari opportunità e della possibilità del superamento di stereotipi e pregiudizi in funzione della solidarietà e della valorizzazione di capacità e competenze. Per tutti, nessuno escluso.

Dove stiamo andando

<A cosa servono i piedi,
se ho le ali per volare?>
Frida Kahlo

Creare connessioni, sostenere percorsi che siano un ponte fra mondi diversi e a volte divisi: questi sono i nostri obiettivi, i nostri traguarti ideali. Quello che desideriamo, in particolare, è:
– contribuire alla realizzazione dei progetti di vita dei giovani in uscita da scuola, in stretta connessione con insegnanti, scuola, servizi sociali e sanitari e famiglie;
favorire l’occupazione attraverso la formazione lavoro e le opportunità legate all’area B della cooperativa e alla rete dei servizi dedicati;
dare opportunità di socialità e impegno durante il tempo “vuoto” per persone con disabilità, che, seppur inserite parzialmente al lavoro, hanno bisogno di mantenere relazioni e attività, anche in un’ottica di sollievo alle famiglie;
creare le condizioni per la vita al proprio domicilio o in situazioni di piccola domiciliarità comunitaria, trovando risposte personalizzate, innovative e sostenibili per mantenere la più alta qualità di vita possibile, anche in preparazione per quando i genitori, purtroppo, non ci saranno più;
sostenere nuovi percorsi di persone con disabilità e bisogni vicini all’età anziana, che, in uscita dal mondo del lavoro, possono usufruire di ampie relazioni sociali, nell’ottica di prevenire regressioni e sostenere le famiglie d’origine nonché di dare un contributo attivo alle stesse realtà ospitanti;
lavorare sempre in connessione con il territorio, perché tutti gli obiettivi suddetti siano raggiunti all’interno della comunità.

Il nostro Team

Siamo una squadra affiatata fatta di complementarietà, ricchezza e responsabilità diffusa: ogni educatore è anche socio e, in questa veste, assume anche ruoli di sistema. Nel nostro team includiamo anche, con orgoglio, lavoratori svantaggiati e, con gratitudine, professionisti della comunicazione, oltre a giovani neoassunti su nuovi progetti.

Laura S

Presidente e legale rappresentante

Flavia

Coordinatrice CSO

Andrea B

Resp digitarlo e Area “B”

Laura Z

Resp attività con le scuole e sicurezza

Cristina P

Resp colorazione

Enrico

Resp. falegnameria

Raffaella

Resp. cucina e sala mensa

Cecilia

Resp. oltrelavoro e volontari

Stefania

Responsabile attività psicomotorie e sociorelazionali, responsabile servizio civile

Karla

Responsabile attività espressive

Lorella

Casa ritrovata “Nottambula”

Denis

digitarlo

Andrea Z

digitarlo

Cristina C

Case ritrovate

Riccardo

Falegnameria

Fabio

Resp. comunicazione e amministrazione

Alberto Ghillani

consulente 
comunicazione

link

Natalia Robusti

consulente comunicazione

link